luglio 26, 2016

Trattamento antiscivolo

TRATTAMENTO ANTISCIVOLO INCOLORE PER CERAMICA, CALCESTRUZZO E MATERIALI LAPIDEI

ANTISCIVOLO è un prodotto per il trattamento antiscivolo delle pavimentazioni che agisce sulla struttura del rivestimento creando un profilo reticolare, NON MODIFICA LA STRUTTURA.

La scivolosità dei pavimenti provoca ogni anno migliaia di incidenti, talvolta molto gravi e spesso invalidanti che, oltre agli aspetti morali e di immagine aziendale, comportano gravi conseguenze penali per i responsabili degli immobili (lesioni aggravate) e danni civili non coperti da polizza assicurativa a causa dell’inosservanza della legge.

COSA DICE IL TESTO UNICO

Come stabilito nel D.Lgs 81/2008 denominato “Testo unico sulla salute e la sicurezza dei luoghi di lavoro”

I pavimenti dei locali devono essere fissi, stabili ed antisdrucciolevoli…

verificando periodicamente la perdurante assenza di rischi

Il DPR 503 del 24 luglio 1996 rinvia al DM 236/89 pt 4.1.2 nel quale si afferma che “I pavimenti devono essere di norma orizzontali e complanari tra loro e, nelle parti comuni e di uso pubblico, non sdrucciolevoli”.

 Il D.M. 236/89 suggerisce le seguenti definizioni utili per comprendere il D.lgs 81/08. All’ art. 8.2.2

Definisce: Cosa si deve intendere per antisdrucciolevole
Fissa: i modi per misurare la scivolosità dei pavimenti
Stabilisce: i parametri minimi di coefficente di attrito
Regolamenta: come, dove e quando devono essere effettuati i rilevamenti

 

LA LEGGE CI RACCONTA…..

Al punto 8.2.2 stabilisce che “Per pavimentazione antisdrucciolevole si intende una pavimentazione realizzata con materiali il cui coefficiente di attrito, misurato secondo il metodo della British Ceramic Research Association Ltd. (B.C.R.A.) Rep. CEC. 6-81, sia superiore ai seguenti valori:

  • 0,40 per elemento scivolante cuoio su pavimentazione asciutta.
  • 0,40 per elemento scivolante gomma dura standard su pavimentazione bagnata.

Secondo l’art. 4.1.10 del D.M. 236/89 I gradini delle scale devono avere una pedata antisdrucciolevole

NON SONO QUINDI A NORMA DI LEGGE LE COMUNI STRISCE ANTISCIVOLO

bcra

martello-giudice-soldi-630x396

 

 

 

 

 

 

 

 

La determinazione della scivolosità delle pavimentazioni (di qualsiasi tipo e natura) è una questione molto dibattuta e al momento esistono numerose metodiche di prova.

DIVERSI METODI DI VALUTAZIONE

Ad oggi esistono quindi, diversi metodi per valutare l’idoneità delle pavimentazioni, i metodi di prova più frequentemente impiegati sono:

  1. PROVA SECONDO DIN 51130: è la normativa tedesca che esprime la scivolosità delle pavimentazioni in funzione dell’angolo di scivolamento, poi classificato all’interno di intervalli denominati R9, R10, R11, ecc.
  2. In Germania, per ciascuna destinazione d’uso della pavimentazione viene prescritto un determinato intervallo “R”. È l’unica prova di determinazione diretta della scivolosità. Si applica a pavimentazioni di qualsiasi natura (pietre, agglomerati, ceramiche, linoleum, legno, metallo, vetro, ecc.).
  3. Si può eseguire esclusivamente in laboratorio da due operatori “tarati” e calzati secondo le prescrizioni della stessa DIN 51130. La prova si esegue su una porzione di pavimentazione (60×180 cm circa) del formato che si andrà a posare, bagnata in superficie con olio a viscosità specifica.
  4. PROVA SECONDO UNI EN 12431: antiscivolo : è il metodo di prova previsto dalle norme armonizzate europee per la marcatura CE dei prodotti di pietra naturale per pavimentazioni; esprime la scivolosità delle superfici di pietra naturale come valore adimensionale, in condizioni asciutte e bagnate (acqua).
  5. D.M. 14 GIUGNO 1989 N. 236 BARRIERE ARCHITETTONICHE – PAVIMENTAZIONI: prevede il metodo di prova antiscivolo: Tortus-BCRA.
  6. È valido in Italia e determina specifici valori limite per valutare la conformità della pavimentazione con i requisiti di legge in merito alla sicurezza.
  7. Viene applicato a qualsiasi pavimentazione.
  8. La prova è eseguibile sia in laboratorio sia in sito. Questo ti permette di valutare il coefficiente d’attrito su tratti di pavimentazione di qualsiasi estensione.